…I Cinesi e “la faccia”…

Ma è vero che in Cina si può perdere e dare…la faccia?

i Cinesi e "la faccia"
i Cinesi e “la faccia”
In cinese c’è un modo di dire molto importante perché rispecchia un aspetto culturale assolutamente fondamentale per i cinesi.
Parliamo di 面子, miànzi, la faccia. “Faccia” in questo caso non è inteso nel senso reale di viso, bensì esprime in un certo senso uno status, la dignità di una persona.
Quindi determinati atteggiamenti potrebbero comportare che una persona “perda la faccia” (丢面子, diūmiànzi).
Impariamo questo modo dire, ed impariamo a non farlo succedere mai se vogliamo stringere dei buoni rapporti con i cinesi.
Se offendo una persona, questa persona 丢面子, diūmiànzi.
Se ad una cena ufficiale non rispetto l’etichetta, il mio ospite 丢面子, diūmiànzi.
Se correggo il mio capo mentre siamo in riunione con lo staff o peggio ancora con i nostri partner, il mio capo 丢面子, diūmiànzi (e io vengo licenziato in tronco! XD)
Se al primo incontro con la fidanzata del mio amico racconto qualche evento imbarazzante che è successo a lui in passato, il mio amico 丢面子, diūmiànzi (e forse perde anche la fidanzata)
Se all’invito a cena dei genitori del mio fidanzato mi presento a mani vuote, io non ci faccio bella figura, ma soprattutto i genitori del mio fidanzato 丢面子, diūmiànzi (e io perdo il fidanzato).
Mianzi, la faccia
Mianzi, la faccia
Può sembrare banale,in alcuni episodi si tratta semplicemente di buonsenso, e ci comporteremmo noi tutti allo stesso modo pur non conoscendo la cultura cinese. Anche noi eviteremmo di correggere in pubblico un professore durante un convegno, o un capo durante delle importanti trattative. Ma in Cina si tratta di qualcosa di più profondo, perché la perdita della faccia è un punto di non ritorno: è davvero molto difficile che una persona si riprenda dopo essersi sentita offesa a tal punto da perdere la faccia. Ed è davvero molto difficile essere perdonati per questo motivo.
Si può perdere la faccia anche per cose che a noi possono sembrare futili dettagli: si può perdere la faccia perché si è ricevuto un rifiuto a cena, puoi far perdere la faccia ad una persona più anziana di te se quando brindi non tieni il bicchiere più in basso di lei. Puoi perdere la faccia se sei il capo di un’azienda ed anche solo uno degli azionisti non è d’accordo con una tua politica nel momento della votazione.
Ma allora come si fa ad avere un confronto maturo e proficuo con un cinese, un confronto attraverso il quale entrambi cresciamo e ci miglioriamo, senza perdere il lavoro, la fidanzata o l’amico? Ne parliamo in privato, ed in maniera soft e indiretta. Ci vorrà più tempo e molto tatto. Ma il risultato sarà soddisfacente per tutti!
La “faccia” si può anche “dare” (给面子gěimiànzi): se lodiamo un collega per l’ottimo lavoro svolto, stiamo 给面子gěimiànzi al nostro collega.
Se ad un incontro con i partners i miei dipendenti si mostrano volenterosi e felici di lavorare per me, questi mi stanno 给面子gěimiànzi.
E così via. E questo piace a tutti. 🙂

In sintesi, è vero che l’abito non fa il monaco e che siamo persone e non personaggi, ma se vogliamo stringere buoni rapporti e fare buoni affari con i cinesi impariamo a rispettarne “la faccia”

perdere la faccia
perdere la faccia