Li Bai: Qingping Diao

Cari lettori,

eccovi una bella poesia che il poeta della dinastia Tang Li Bai scrisse espressamente per la bellissima concubina dell’inperatore, Yang Guifei.

清平调

Qīngpíng diào –  Melodia della Tranquillità

李白

Li Bái

云想衣裳花想容,春风拂槛露华浓。

Yún xiǎng yīshang huā xiǎng róng, chūnfēng fúlǎn lùhuá nóng.

若非群玉山头见,会向瑶台月下逢。

Ruòfēi qún Yùshāntóu jiàn, huì xiàngyáotái yuè xià féng.

一枝红艳露凝香,云雨巫山枉断肠。

Yī zhī hóng yàn lù níng xiāng, yúnyǔ Wūshān wǎng duàn cháng.

借问汉宫谁得似,可怜飞燕倚新妆。

Jièwèn Hàngōng shéi de sì, kělián Feiyàn yǐ xīnzhuāng.

名花倾国两相欢,长得君王带笑看。

Mīnghuā qīngguó liǎngxiang huān, chāng dé Jùnwáng dàixiào kàn.

解释春风无限恨,沉香亭北倚阑干。

Jiěshì chūnfēng wúxiàn hèn, chénxiāng tíng běi yǐ lángān.

 

Le nuvole richiamano le sue vesti, i fiori hanno la bellezza del suo viso

Il vento di primavera accarezza la rugiada sull’uscio.

Se non la trovi sulla Montagna di Giada, la incontrerai sicuramente sulla Terrazza di Diaspro oltre la Luna.

Su un ramo rosso brillante si addensa il profumo della rugiada, la pioggia e le nuvole del monte Wuhan spezzano incautamente il cuore degli uomini.

Se chiedi, nel Palazzo Reale chi potrebbe riconoscere la povera Rondine quando questa si adorna?

Il “Fiore Desiderato” e la “la Rovina dei Regni” si piacciono a vicenda, così che anche il Principe li guarda sorridendo.

Senza vincoli è il vento di Primavera, senza fine la sua malinconia, al nord del Padiglione di Sandalo si adagia sulla riva.