Pensieri di notte, Li Bai 李白 / 静夜思

静夜思

Una brevissima, bella intensa poesia di Li Bai. li-bai

Li Bai è uno dei poeti più conosciuti in Cina e all’estero. Come molti altri grandi poeti, appartiene all’epoca Tang (700 dC), epoca che fu particolarmente fertile per le arti letterarie.

In questa poesia, quattro brevi versi descrivono il dolore del poeta che si trova lontano da casa.

 

 

床前明月光  Chuáng qián míngyuèguāng         Davanti al letto un raggio di luna
疑是地上霜 yí shì dìshàng shuāng,                     C’è brina sulla terra

举头望明月 jǔ tóu wàng míng yuè,                     Alzo la testa verso la splendente luna
低头思故乡 dītóu sī gùxiāng,                              Chino il capo pensando alla mia terra lontana

 

Nella notte tranquilla, il poesia si fa guidare da un raggio di luna: vede la coltre di brina che copre la terra, alza lo sguardo alla luna che, splendida, illumina il cielo. A questo punto, il poeta abbassa la testa e pensa alla sua terra lotana.

Nella danza dei toni, e in questo gesto del capo, si raccoglie l’intensità di questi brevi versi. E nulla ci sembra più loquace di questo gesto di chinare il capo. Non ci sono parole di sofferenza né di nostalgia, eppure è quello che trapela. Sofferenza e nostalgia sono qui rappresentate da un semplice gesto della testa.

Guardate il video per imparare le pronuncia: